A Mosca piace l’antiterrorismo cinese

9

RUSSIA – Mosca 31/12/2015. Mosca accoglie con favore l’adozione della legge cinese antiterrorismo e spera che contribuirà a rafforzare ulteriormente la cooperazione contro il terrorismo russo-cinese.

È questo l’auspicio manifestato dal ministero degli Esteri russo il 31 dicembre. La legislazione cinese rafforza significativamente lo scambio di informazioni tra le autorità cinesi e i servizi di sicurezza russi e implementa le misure di sicurezza informatica nonché i controlli sui trasporti e quelli alle frontiere: «Esprimiamo la nostra fiducia nel fatto che l’adozione di tale atto giuridico rafforzerà ulteriormente la cooperazione russo-cinese nella lotta al terrorismo nell’ambito del partenariato strategico privilegiato tra i nostri due paesi», si legge nel comunicato del ministero russo. Il ministero degli Esteri russo ha osservato che Mosca e Pechino intendono preservare il ruolo centrale di coordinamento delle Nazioni Unite negli sforzi globali della lotta al terrorismo, che a loro avviso dovrebbe creare una vasta coalizione anti-terrorismo contro Daesh.