Astana: aumenta la riserva di moneta estera

55

KAZAKHSTAN- Almaty. 18/12/13. L’agenzia di stampa Kazakhstan oggi, riporta i dati sulla valuta estera in Kazakhstan. «Nel mese di novembre 2013 le riserve internazionali del paese, comprese le attività del Fondo nazionale in valuta estera (preliminari 69,8 miliardi dollari), sono aumentate del 1,6% arrivando a 93,9 miliardi dollari».

Da inizio anno si apprende dalla nota stampa si tratta di un aumento del 9,1%. Secondo la Banca Nazionale del Kazakhstan, le riserve internazionali lorde della Banca nazionale sono aumentate del 1,7% arrivando a US 24,1 miliardi dollari (da inizio anno – un calo del 14,8% ). Riserve internazionali nette della Banca nazionale sono aumentate dell’1,7% pari a 23,6 miliardi dollari (da inizio anno – con un calo del 15,1%). La riserva netta in valuta estera (duro) per novembre 2013 è aumentata del 4,2% ., mentre sono diminuite le attività in oro sono diminuite del 5,4%, riducendo il suo prezzo sui mercati mondiali. Nel mese di novembre 2013, la base monetaria si è ridotta del 6,0% per un valore pari a 2.609,6 miliardi tenge (YTD – compressione 9.7 %). La base monetaria stretta, cioè base monetaria, esclusi i depositi a termine delle banche presso la Banca nazionale, si è ridotto del 6,0% per un valore pari a  2.580,6 miliardi tenge. Nel mese di ottobre 2013, l’offerta di moneta è aumentato del 1,1% a 11.680,1 miliardi tenge (crescita da inizio anno – 11,0%), il volume di contante in circolazione è diminuito del 1,1% a 1.437,7 miliardi tenge (YTD – -5,9%), i depositi nel sistema bancario sono aumentati del 1,4% a 10.242, 5 miliardi di tenge (YTD – un incremento del 13,9%). La quota di depositi in offerta di moneta è aumentata dal 85,5% rispetto a dicembre 2012. Il moltiplicatore monetario è aumentato da 3. 64 nel mese di dicembre 2012 a 4,21 alla fine di ottobre 2013 a causa della crescita dell’offerta di moneta sul fondo della contrazione della base monetaria registrata nel periodo gennaio-ottobre 2013.