Mohamed Ould Abdel Aziz torna a casa

41

FRANCIA – Parigi. Dopo più di un mese di convalescenza in Francia il presidente Mauritano, Mohamed Ould Abdel Aziz, dovrebbe tornare in patria il 24 novembre prossimo. Secondo la tesi ufficiale, il presidente era stato ferito accidentalmente da un colpo d’arma da fuoco sparato inavvertitamente da un posto di blocco non avvertito del suo arrivo.

La sua assenza però aveva fatto dubitare più d’uno in Mauritania e molti avevano avanzato l’ipotesi di un tentativo, fallito, di colpo di Stato. La domanda principale che i politici locali si pongono è sapere se effettivamente il presidente sarà di ritorno per la festa dell’indipendenza del 28 novembre prossimo. Quella sarà la vera cartina di tornasole per la tenuta di  Abdel Aziz e del suo governo. 

Mentre l’opposizione chiede la creazione di un governo basato sul consenso nazionale e pretende che le forze armate si allontanino dalla politica, il presidente ha incassato il sostegno e la fiducia del suo omonimo francese, François Hollande. In effetti, prima di partire per fare ritorno in patria, il presidente mauritano ha ringraziato il padrone di casa nel corso di un incontro del 20 novembre durato qualche ora. Il Presidente Hollande avrebbe discusso con lui non solo del suo ritorno a casa, ma della criticità della situazione in tutto il Sahel. Il Presidente ha confermato la volontà di risolvere la situazione nel Nord del Mali e di essere un alleato dell’occidente nella lotta al terrorismo.