Le mine di Pyongyang nella DMZ

15

COREA DEL SUD – SEUL 05/07/2016. Le forze armate sudcoreane hanno scoperto che la Corea del Nord sta raddoppiando il numero delle mine nella zona demilitarizzata (Dmz) tra le due Coree.

Secondo quanti riportato dalla Kbs radio, Pyongyang ha piantato più di quattromila mine in otto aree della Dmz nel 2016. Generalmente le forze armate nordcoreane sostituiscono le vecchie mine con delle nuove tra maggio e agosto ogni anno, e quest’anno, ne sta addoppiando la quantità nella Dmz da ovest a est. Oltre il 70 per cento delle mine nordcoreane sono contenute in scatole di legno in maniera da essere facilmente spazzate via verso il Sud durante le stagioni monsoniche. Ogni anno, da 20 a 30 mine in legno nordcoreane vengono trovate nei bacini fluviali.
Sviluppate dall’Unione Sovietica, le mine in legno, serie Pmd, possono contenere 200 grammi di esplosivo e un detonatore all’interno di una scatola 20 X 9 cm e alta quattro centimetri. La Corea del Sud ha stimato che le mine in legno sono cinque volte più distruttive delle mine terrestri antiuomo M-14.