Nuove regole per il servizio di leva

54

TAJIKISTAN – Dushanbe.28/04/14. La testata Asia -Plus, ha pubblicato la notizia secondo cui, «i Parlamentari Muhiddin Kabiri e Saidumar Husaini, che rappresentano la rinascita islamica Party (IRP) nella camera bassa del Tagikistan (Majlisi Namoyandagon), hanno elaborato e presentato degli emendamenti alla legge del Tajikistan sulla “coscrizione e servizio militare”».

Il parlamentare Husaynl ha dichiarato: «Queste modifiche permetteranno di cambiare radicalmente la procedura di coscrizione e servizio nell’esercito e bloccano la strada ai fenomeni negativi quali “shanghaiing” (tecnica di arruolamento tramite l’inganno, coercizione e la violenza) e la corruzione». Secondo l’esponente dell’IRP le modifiche potranno anche favorire il rafforzamento della protezione sociale del personale militare e aprire la strada alla formazione dell’esercito in maniera più professionale in Tajikistan.

«Noi, in particolare, abbiamo inserito un “salario minimo” per chi fa il servizio di leva » che proviene da una tassazione su quei  giovani che non vogliono fare il servizio di leva» ha detto Husaini, «l’ammontare del prelievo deve essere determinato dal governo», ha detto il parlamentare. «Inoltre, si propone di istituire una fondazione speciale di supporto nazionale all’esercito, fondazione in cui verranno trasferite le donazioni e il prelievo fatto tramite la tassa di chi non vuole fare il servizio militare», ha osservato Husaini.

Negli emendamenti ve ne è uno dedicato alla possibilità di scegliere anche, tra servizio militare o servizio pubblico.