Dramma dei migranti in Somaliland

38

SOMALIA – Mogadiscio 11/01/2016. Almeno 112 migranti sono morti nell’affondamento di una imbarcazione che trasportava etiopi e somali al largo delle coste del Somaliland, nel nord della Somalia.

Lo hanno annunciato le autorità sanitarie locali il 10 gennaio.
L’incidente sarebbe avvenuto il 8 gennaio quando la nave ha avuto problemi tecnici e la guardia costiera ha salvato 75 persone mentre i locali poi hanno trovato 112 corpi portati dall’acqua sulla spiaggia. I feriti sono in trattamento presso il centro sanitario nella città di Berbera.
Ogni anno, migliaia di persone muoiono nelle acque al largo della costa africana nel tentativo di raggiungere lo Yemen per sfuggire situazioni ai conflitti e hanno una assenza di prospettive economiche in patria.
Lo Yemen funge da porta verso i ricchi paesi del Golfo Persico. Somali, eritrei ed etiopi costituiscono la maggior parte dei migranti che cercano di attraversare il Golfo di Aden e il Mar Rosso cercando di raggiungere lo Yemen con imbarcazioni precarie, in un traffico di esseri umani controllato da una vasta rete di trafficanti internazionale.