Settimo furto radioattivo in Messico

2

MESSICO – Città del Messico 08/08/2016. Nuovo furto di materiale radioattivo in Messico.

L’allarme è scattato per un furto avvenuto nel nord del paese. Si tratta del settimo furto in Messico in meno di tre anni. L’allarme è stato lanciato il 5 agosto negli stati settentrionali di Sonora, Baja California, Sinaloa e Chihuahua si legge nel comunicato ripreso da Efe. La sorgente radioattiva, il cui furto è avvenuto a Ciudad Obregon, è di proprietà dello stato nord-occidentale di Sonora. Il contenitore rubato conteneva una sorgente radioattiva di isotopi di americio, berillio e cesio. Il materiale potrebbe «causare lesioni permanenti a chi ci entri in contatto per un periodo prolungato di tempo» si legge nel comunicato. Rappresenta un grave rischio per la salute se venisse estratto dalla schermatura, ma non è pericoloso in caso contrario.