Opportunità canadesi in Messico

54

MESSICO – Toluca 21/02/2014. Il governo canadese vede una «significativa possibilità» di espandere la propria partnership energetica con il Messico.

Lo ha annunciato il ministro canadese delle Risorse Naturali Joe Oliver. Oliver si è unito al primo ministro canadese Stephen Harper per i negoziati commerciali con il governo messicano; Harper aveva detto di voler diversificare il mercato dell’energia canadese che si basa quasi esclusivamente su forniture dagli Stati Uniti. L’ufficio di Oliver ha annunciato di aver raggiunto un accordo con la compagnia petrolifera statale Petroleos Mexicanos, Pemex, per sviluppare modalità operative per ridurre i problemi connessi all’impatto ambientale dell’industria del petrolio e del gas naturale. «Il Canada ha fatto notevoli progressi nei settori del commercio, degli investimenti, dell’innovazione e della collaborazione scientifica con il Messico», aveva detto Oliver il 19 febbraio in un comunicato. «Vediamo significative opportunità per espandere questo importante rapporto attraverso una maggiore cooperazione energetica». Oliver ha detto anche che l’accordo di partenariato potrebbe contribuire a ridurre le emissioni di anidride carbonica da parte dell’industria petrolifera e del gas di oltre 1,3 milioni di tonnellate all’anno. Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha poi raggiunto Harper e il presidente messicano Enrique Pena Nieto per il vertice. I tre hanno rilasciato una dichiarazione congiunta che descrive l’energia come «priorità trilaterale».

«Sviluppare e garantire prezzi accessibili, forniture energetiche pulite e affidabili in grado di guidare la crescita economica e lo sviluppo sostenibile per andare verso un futuro energetico a basse emissioni» si legge nel comunicato congiunto.