Crolla il mercato dei cammelli

66

ARABIA SAUDITA – Riad. 06/05/14. Le macellerie saudite e i ristoranti hanno segnalato un calo nella vendita di carne di cammello dopo le raccomandazioni da parte del ministero della Sanità, guidato da Adel Fakeih, «di non consumare carne di cammello e latte come misura preventiva contro il coronavirus MERS».

 

I ristoratori sauditi hanno riferito alla testata Arab News che dopo il rapporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che collega il coronavirus ai cammelli gli ospiti non ordinano più la carne di cammello.

Questo porterà, se non si trova una soluzione o una cura per la malattia al crollo del mercato, sia dei cammelli che del commercio della loro carne con ingenti danni all’economia rurale.