Mauritania: prove di dialogo

66

MAURITANIA – Nouakchott. 02/10/13. Riprende il dialogo tra il governo e il coordinamento di Opposizione Democratica (COD) che comprende una dozzina di partiti. L’incontro è avvenuto durante una cerimonia ufficiale presso il Centro Congressi Internazionale di Nouakchott (INCF), fonte PANA. I negoziati tra il governo e l’opposizione radicale in Mauritania e ripreso dopo una pausa di quattro anni.

 

Ogni partito ha inviato cinque (5) delegati nella rispettiva direzione di Mohamed Yahya Ould Corma, Ministro delle Comunicazioni e portavoce della maggioranza di governo) e Mohamed Ould Maouloud, presidente dell’Unione delle Forze per il Progresso (PFU), per il COD.

L’obiettivo di questo dialogo è quello di «creare un clima politico facilitato per organizzare elezioni legislative e municipali inclusive, aperte, democratiche e trasparenti» fanno sapere dal Governo. 

Queste elezioni, più volte rinviata dal novembre 2011, a causa della mancanza di consenso tra gli attori politici, sono in programma per il 23 novembre e il 7 dicembre 2013.

Ma l’apertura del dialogo potrebbe portare ad un ulteriore spostamento della data di corredo effettiva.

Al di là delle elezioni legislative e municipali nel 2013 vi sono altre scadenze importanti per la Mauritania che è anche alla ricerca di un ampio consenso politico per le elezioni presidenziali in un clima sereno, nel luglio 2014.

Per elezioni libere, democratiche e trasparenti, COD prevede la formazione di un governo di consenso e di neutralità dello Stato.