Mauritania: 44% della popolazione sciacciata dalla povertà

18

MAURITANIA- Nouakchott. 19/05/16. Oltre il 44% della popolazione rurale in Mauritania vivono in  una “schiacciante” la povertà, questo è quello che hanno scritto le Nazioni Unite nella relazione sul Paese. A parlarne in Mauritania  Philip Alston, relatore speciale delle Nazioni Unite in visita nel paese per una settimana.

 

Le regioni più povere: Gorgol, Brakna e Tararza, tutte visitate dal relatore. Il rischio in queste aree è che, come successo in passato, arrivino anche gli arruolatori dei gruppi estremisti come al Qaeda e ISIS. Secondo Alston la stabilità del Paese «può essere compromessa se i benefici della crescita non saranno equamente distribuiti». Ancora, a pesare negativamente, sulle sorte della Mauritania, la questione della schiavitù. per ora il governo ha promesso uno sforzo maggiore per «mantenere la sua promessa di lottare contro la schiavitù» ma i risultati non si vedono. In Mauritania, nonostante i progressi del governo nella lotta alla povertà alle minoranze è negato l’accesso all’istruzione, all’acqua, alla salute. E tutto questo appare assurdo visto che la Mauritania è «un paese ricco di risorse» come il ferro.