Clochard con triangolo

47

FRANCIA – Marsiglia 06/12/2014. Le autorità francesi di Marsiglia hanno abbandonato l’idea che i senzatetto mettessero un triangolo giallo sulle carte di identità che identificasse il loro stato di salute.

Secondo The Local del 5 dicembre, l’intenzione originale dell’iniziativa, una semplificazione procedurale per gli operatori sanitari in situazioni di emergenza, è stata paragonata alle misure naziste contro gli ebrei.

«Non ci saranno più triangoli gialli» ha detto Rene Giancarli, capo dei servizi medici di emergenza marsigliesi, aggiungendo che le procedure erano state fermate. «Volevamo solo fare una cosa buona, ma ho fatto un errore. Lo ammetto e so accettare quando ho sbagliato». Gruppi dei diritti umani e simili si sono detti oltraggiati, il ministro degli Affari sociali Marisol Touraine ha detto a Le Parisien: «Costringere le persone senza fissa dimora a portare un triangolo giallo che indica le malattie che potrebbero avere è scandaloso. Non si punta il dito contro i più poveri». Il 3 dicembre, circa 100 attivisti si sono riuniti all’esterno del municipio per protestare contro l’uso dei triangoli.