Marocco povero?

221

MAROCCO – Rabat 29/01/2014. Sette milioni è il numero di marocchini che vivono con meno di 20 dirham al giorno, mentre 3 milioni di loro soffrono di malnutrizione.

Il quotidiano Al Massae sfata la leggenda secondi cui in Marocco nessuno muore di fame; Al Massae, sulla base di recenti indagini statistiche, fornite da entri privati, rivela che vaste porzioni della popolazione marocchina soffrono a causa della malnutrizione.

Il giornale afferma che le cifre non rivelano pericolo incombente di carestia, ma anche se non così critica, la situazione indica che si rimane al di sotto dello standard globale (200 calorie al giorno necessarie per il corpo umano giornalmente).

La stessa fonte ha poi aggiunto che si tratta di situazioni di estrema povertà, sapendo che 7 milioni di marocchini guadagnano appena 20 dirham al giorno o anche meno.

La Food and Agriculture Organization delle Nazioni Unite (Fao) ha pubblicato, poi, un rapporto secondo cui il numero di marocchini che soffrono di malnutrizione è diminuito drasticamente negli ultimi anni fino a raggiungere il 5,5 %  della popolazione. Ma le statistiche recenti indicano il 9%, secondo il giornale marocchino, soprattutto nelle zone rurali.

In un recente rapporto sulle reti di sicurezza sociale nel Mena, la Banca Mondiale ha sottolineato che «il 10 per cento dei marocchini ha un livelli di consumo pro capite che arriva a solo 0,50 dollari al giorno al di sopra dei 2 dollari al giorno, considerati soglia di povertà». A dispetto di tutte queste cifre, il governo respinge i dati come «inesatti e infondati».