La marcia di Rabat contro Ban Ki Moon

100

MAROCCO – Rabat 15/03/2016. A Rabat si è svolta un imponente marcia contro le dichiarazioni del Segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon sul Sahara occidentale.

Alla marcia del 13 marzo, hanno partecipato circa 3 milioni di persone. Indetta da partiti e sindacati, la marcia di Rabat contro le dichiarazioni del Segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, «ha di fatto rappresentato la marcia dell’intero popolo del paese», riprova Afrik.com. Secondo le cifre ufficiali fornite dall’agenza Map, tre milioni di partecipanti si sono riuniti al centro della capitale marocchina. Una vera marea umana che ha riempito viale Mohammed V e Hassan II Ibn Tumart fino al cimitero di Chohadas. Una forte presenza di marocchini, afferma il sito Bladi.net. Il sito afferma che notevoli risorse logistiche sono state messe a disposizione degli organizzatori per l’evento: autobus, taxi e persino aerei sono stati mobilitati per il trasporto dei partecipanti. Alla marcia di domenica hanno partecipato anche membri di governo, tra cui il ministro degli Interni, il ministro degli Esteri. Grande assente è stato il capo del governo, Abdelilah Benkirane, che aveva comunque presentato al Parlamento un atto d’accusa contro Ban Ki-moon e Christopher Ross.