Rabat alza la guardia

16

MAROCCO – Rabat 06/12/2015. I servizi segreti del Marocco hanno rafforzato le misure di sicurezza in tutto il paese per garantire la sicurezza durante le festività natalizie.

La Direzione Generale della Sicurezza Nazionale (Dgsn) ha implementato una strategia di sicurezza per proteggere il paese ed essere pronta a contrastare eventuali possibili attacchi terroristici, secondo il quotidiano marocchino Al Massae il 4 dicembre. Nel mese di dicembre di ogni anno, il Dgsn incrementa la sua presenza e a causa dei recenti attacchi terroristici che hanno scosso Libano, Tunisia, Camerun e Francia, le forze di sicurezza marocchine attueranno misure di sicurezza più elevate per evitare al paese attacchi terroristici. Secondo il quotidiano, la nuova strategia mira a rafforzare la vigilanza attraverso controlli di sicurezza agli ingressi di città, ambasciate, consolati, attrazioni turistiche, alberghi, banche, uffici postali, aeroporti e altri luoghi pubblici ritenuti obiettivi sensibili e vulnerabili. Inoltre, la Gendarmeria Reale marocchina assicurerà e controllerà tutte le principali strade di accesso ad alcune città del Marocco, come quelle che portano a Tangeri, Tetouan e Nador, nel nord del Paese. La polizia locale dovrà pattugliare la sua rispettive giurisdizioni, effettuando controlli di identità, supervisionando le strade locali e monitorando l’eventuale attività criminale. I controlli infornatici incrociati presenti nei veicoli della polizia consentiranno un controllo rapido dei documenti di identità e sarà tra le innovazioni introdotte dalla Dgsn per prevenire le attività criminali nel paese. Questo nuovo sistema aiuterà gli agenti di polizia determinare se una persona ha precedenti penali. Il nuovo personale di polizia, addestrato presso il Royal Institute Kenitra, sarà impiegato per proteggere grandi città, come Casablanca, Marrakech, Rabat, Fez, Agadir. Nelle ultime settimane, i servizi segreti del Marocco, hanno aiutato i servizi segreti francesi nell’individuare il nascondiglio di Abdelhamid Abaaoud, mente degli attentati terroristici di Parigi.