Fuga di capitali dal Marocco

63

MAROCCO – Rabat 28/01/2014.  Cinque miliardi di dollari sono il valore stimato dei fondi appartenenti a cittadini marocchini depositati in conti bancari all’estero, riporta il quotidiano Al Massae il 28 gennaio.

In base ai dati diffusi dalla Bank for International Settlements  (Bis – organizzazione internazionale tra le banche centrali e che funge da banca delle banche centrali) i fondi marocchini in banche estere hanno registrato nel 2013 un significativo aumento di 1,2 miliardi di dollari rispetto al 2012, in un momento in cui il governo marocchino sta cercando di attuare misure di contrasto alla fuga di capitali all’estero per evitare il crollo dell’economia.

Tuttavia, la cifra di cinque miliardi di dollari non è accurata al 100% avverte il quotidiano, potrebbero essere possibili scenari che prevedono cifre e importi più grandi.

La Bis ha detto di avere accesso solo a dati di 40 banche, per lo più europee e statunitensi, che hanno accettato di divulgare informazioni sul valore dei fondi marocchini depositati presso di loro. Le banche di altri paesi in particolare i paesi arabi hanno negato l’accesso a tali dati ritenuti sensibili.

Le organizzazioni internazionali hanno sempre messo il Marocco in cima alla classifica dei paesi africani e arabi del “contrabbando” di denaro che vien poi depositato in banche svizzere ed europee. Si stima che oltre il 40% delle fortune dei ricchi marocchini si trovi in paesi stranieri.

CONDIVIDI
Articolo precedenteDifferenziata kazaka
Articolo successivoUn nome per la patria