MAROCCO. Accordi aeronautici tra Parigi e Rabat

99

L’edizione 2019 del Paris Air Show per il Marocco con ulteriori promesse di investimenti e di cooperazione bilaterale per favorire la crescita del settore dell’aviazione.

Parigi e Rabat hanno firmato due accordi per rafforzare la cooperazione in materia di assistenza tecnica e gestione della qualità nel settore dell’aviazione civile, riporta Morocco World News. Gli accordi riguardano principalmente la sicurezza dell’aviazione, con i due paesi che accettano di migliorare la cooperazione tecnica in materia di sicurezza aerea, nonché la gestione dell’aria, la qualità e i servizi connessi alla sicurezza aerea. Nell’ambito dei parametri dell’accordo, i due paesi devono rafforzare la cooperazione in caso di incidenti aerei.

Mohamed Sajid, ministro del Turismo e dei trasporti aerei del Marocco, ha firmato le convenzioni con il ministro dei Trasporti francese Elisabeth Borne.

Borne ha detto che gli accordi appena firmati costituiscono un’ulteriore prova della volontà dei due paesi di consolidare la loro «già stretta collaborazione», aggiungendo che il gesto viene a «salutare ancora una volta la qualità delle nostre relazioni in termini di aviazione civile».

Sajid ha detto di sperare che gli accordi facciano salire le prestazioni del Marocco nel settore, aggiungendo che il suo dipartimento si aspetta di trarre ispirazione dal successo francese per le “importanti riforme” che Rabat prevede di realizzare nel settore dell’aviazione.

Moulay Hafid Elalamy, ministro dell’Industria e degli investimenti del Marocco, ha dato una lettura ottimistica degli accordi appena conclusi. La presenza del Marocco all’evento e i conseguenti accordi con la Francia, ha detto Elalamy, sono una testimonianza della crescita del settore e del potenziale di investimento nel paese. Secondo lui, la notevole diversificazione delle imprese economiche del Marocco è tra i molti fattori positivi che spingono la corsa di interesse nel paese tra le famiglie globali nel settore dell’aviazione e in altre industrie.

Le valutazioni ottimistiche sul futuro del settore aeronautico marocchino arrivano giorni dopo che Bombardier ha ribadito il suo impegno nei confronti del suo stabilimento marocchino.

Maddalena Ingrao