Marcia del PTI contro Sharif

23

di Tommaso dal Passo  PAKISTAN – Islamabad 28/10/2016. Il leader del partito Pakistan Tehreek-i-Insaf (PTI) Imran Khan, il 27 ottobre, ha annunciato che la marcia di protesta a Islamabad si terrà ad ogni costo il 2 novembre.

Parlando con i giornalisti proprio a Islamabad, il capo del Pti ha detto che la protesta è un diritto «legale e costituzionale (…) Nessun potere, o nessun inganno ci può fermare da tenere un sit-in a Islamabad!», ha detto Imran Khan, ripreso da agenzia Dawn.

«Le persone hanno deciso di sradicare il regime corrotto di Islamabad», ha detto, aggiungendo che «il governo sta usando tattiche illegali e incostituzionali per impedirci di effettuare una protesta pacifica (…) le misure del governo stanno spingendo la situazione verso il caos». La tensione politica nel paese centro-asiatico deriva dalle risultanze giudiziarie per la famiglia del premier Nawaz Sharif inseguito allo scandalo creato dai Panama Papers.