MAR CINESE MERIDIONALE. Manovre congiunte per Tokyo e Londra

62

La più grande portaelicotteri nipponica, Js Kaga, si è unita alla fregata britannica Hms Argyll per una serie di esercitazioni navali nell’Oceano Indiano il 26 settembre, mentre il vascello inglese era in viaggio verso il Mar Cinese Meridionale. Secondo quanto riporta Scmp, si tratta dell’ultimo segno del crescente coinvolgimento di Tokyo negli sforzi per contrastare l’influenza di Pechino nella regione.

Lo schieramento della Kaga dell’Argyll è successivo al dispiegamento dei B52 Usa per effettuare passaggi nei mari della Cina meridionale e della Cina orientale.

Il Pentagono ha fatto sapere che i bombardieri «hanno partecipato ad un’operazione regolarmente programmata e combinata nel Mar Cinese Orientale (…) dopo aver volato attraverso lo spazio aereo internazionale sul Mar Cinese Meridionale».

La Gran-Bretagna, il Giappone e gli Stati Uniti hanno fatto fronte comune nel contrastare l’influenza cinese nella regione, che potrebbe mettere a rischio le rotte commerciali che collegano l’Asia con Europa, Stati Uniti ed altre regioni.

La presenza più frequente della marina britannica nella regione è stata un’opportunità per Tokyo e Londra di effettuare manovre congiunte. 

Argyll, Kaga e la sua scorta, il cacciatorpediniere Inazuma, hanno effettuato manovre nell’Oceano Indiano, vicino a rotte commerciali percorse da navi container e petroliere. Dopo aver attraversato il Mar Cinese Meridionale, l’Argyll opererà nelle acque intorno al Giappone, per controllare il rispetto delle sanzioni sulla Corea del Nord imposte dalle Nazioni Unite 

L’Argyll arriva nella regione dopo che, il mese scorso, la nave d’assalto anfibio britannica HMS Albion aveva navigato vicino alle basi cinesi nelle isole Paracel.

L’esercito giapponese ha intensificato la sua presenza nel sud-est asiatico. La settimana scorsa, il ministero della Difesa di Tokyo ha confermato che il 13 settembre scorso il sottomarino Kuroshio si è unito a Kaga, Inazuma e ad un altro cacciatorpediniere, Suzutsuki, in un’esercitazione antisommergibile nel Mar Cinese Meridionale. Inoltre, il cacciatorpediniere Akebono sta facendo una visita di tre giorni nelle Filippine, per contrastare l’influenza della Cina.

Luigi Medici