MAR CINESE MERIDIONALE. Esercitazioni early warning cinesi su Taiwan

105

Il comando militare cinese responsabile dei pattugliamenti intorno a Taiwan ha intensificato le sue esercitazioni dando vita a un esercitazione di allerta precoce nel mese di marzo, riporta PLA Daily, ripreso da Scmp.

Un aereo da guerra ha condotto manovre tattiche, non specificate, riporta il giornale militare cinese. La mossa, non comune durante le esercitazioni precedenti, aveva lo scopo di simulare il rapido contraccolpo degli aerei nemici in guerra.

L’aereo ha fatto attività di ricognizione, di preallarme e di sorveglianza, ha testato gli attacchi aerei, e un numero imprecisato di jet da combattimento in due gruppi ha inscenato un combattimento.

L’esercitazione, durata circa 36 ore, era un test sia per i piloti che per l’equipaggiamento, perché comportava la pianificazione e il coordinamento per soddisfare le reali esigenze di combattimento.

L’esercitazione si è svolta dopo che il Comando del Teatro Orientale all’inizio di febbraio ha lanciato esercitazioni congiunte con le forze navali e aeree vicino a Taiwan e un’esercitazione di preparazione al combattimento in cui i suoi aerei militari circondavano l’isola.

L’esercitazione cinese è arrivata anche dopo che gli Stati Uniti hanno inviato un EP-3E Aries, aereo per guerra elettronica e ricognizione, nei cieli vicino a Kaohsiung, nel sud di Taiwan, e Hong Kong alla fine di marzo. 

Pechino non avrebbe grandi capacità di allerta precoce affidandosi principalmente ai radar di terra e quindi una esercitazione in tal senso assume ancora più importanza perché viene estesa la sua copertura radar in questo modo 

La Cina, inoltre, non avrebbe abbastanza aerei di allerta precoce per sostenere le sue ambizioni geopolitiche in espansione e avrebbe bisogno di massimizzare le sue capacità attraverso varie esercitazioni per agire come un deterrente credibile. 

L’area di responsabilità primaria del Comando del Teatro Orientale copre Taiwan e conseguentemente anche le forze statunitensi concentrate non solo nelle vicine basi in Giappone, ma anche più lontano, oltre la First Island Chain, specialmente Guam.

Tommaso dal Passo