L’importanza del Caspio secondo Yildiz

81

AZERBAIJAN – Baku 11/11/2013. La regione del Mar Caspio ha un grande potenziale energetico, lo ha detto il Ministro dell’Energia e delle Risorse Naturali turco Taner Yildiz in una intervista concessa alla rivista Hazar World.

Secondo il ministro, nonostante il fatto che lo stato del Mar Caspio non sia mai stato oggetto di accordo internazionale, questa regione ha grandi riserve di petrolio e di gas. Il ministro ha anche detto che Ankara ritiene che il potenziale energetico della regione deve servire a rafforzarne lo sviluppo e la stabilità. Una serie di accordi tra i paesi rivieraschi ne gestiscono lo sfruttamento. I paesi che si affacciano sul Mar Caspio (Azerbaijan, Kazakhstan, Russia, Turkmenistan e Iran) hanno firmato una Convenzione quadro per la protezione dell’ambiente marino del Mar Caspio, nel novembre 2003. Nel luglio 1998, in precedenza, Russia e Kazakistan avevano firmato un accordo sulla delimitazione della parte settentrionale del Mar Caspio al fine di esercitare diritti sovrani per l’uso del sottosuolo. Il 29 novembre 2001 e il 27 febbraio 2003, il Kazakistan e l’Azerbaigian hanno firmato un accordo sulla delimitazione della zona. Kazakistan, Azerbaigian e Russia hanno, poi, firmato un accordo sulla delimitazione delle sezioni adiacenti del Mar Caspio, il 14 maggio 2003.