Nuovi scontri in Mali

53

MALI – Bamako 24/01/2014. Undici presunti militanti islamici sono stati uccisi e un soldato francese ferito nel corso di un’operazione anti- terrorismo nel nord del Mali.

Lo ha annunciato l’esercito francese il 24 gennaio. Le vittime si sono avute quando circa le forze francesi hanno attaccato il 22 gennaio un campo di terroristi a 100 km a nord di Timbuktu, ha detto il portavoce dell’esercito Remy Libessa.

«Stiamo agendo in modo sempre più mirato», ha detto Libessa, «abbiamo recuperato molte armi individuali; distrutto due veicoli» ha poi aggiunto. 

L’operazione è stata lanciata dopo che le forze francesi hanno scoperto un campo di militanti, in cui era presente una pompa di carburante, un poligono di tiro e officine per la riparazione dei veicoli, nella zona alla fine di dicembre 2013.

Le forze militari francesi erano alla ricerca di estremisti islamici in una zona estesa fino a 200 chilometri a nord di Timbuktu nelle ultime otto settimane. Il paese si sta riprendendo da un colpo di stato militare e una rivolta islamista mentre la Francia ha recentemente ridotto la sua presenza militare nella sua ex colonia da 4.500 a 2.300 soldati.

La Germania, intanto, prevede di aumentare le sue truppe in Mali per soddisfare la richieste della Francia di un sostegno europeo nelle zone calde dell’Africa, aveva annunciato Berlino in precedenza.