Il nuovo fashion malese

22

MALESIA – Kuala Lumpur 30/06/2015. Avendo una popolazione multiculturale, la Malesia è stata sempre considerata una nazioni musulmane tra le più moderate al mondo.

Recentemente, però, molti problemi stanno sorgendo sulla imposizione di abbigliamento adeguato al di fuori delle mura domestiche esasperando il dibattito sul recente incremento del conservatorismo politico-religioso nel paese. Ormai, riporta Channel News Asia, non è più raro trovare cartellonistica stradale (nella foto) con i codici di abbigliamento all’esterno degli edifici governativi in ​​tutto il paese. Di norma, i cartelli prevedono che gli uomini indossino camicie con colletto e pantaloni lunghi, mentre per le donne è necessario coprire le spalle e indossare gonne sotto le ginocchia. Le linee guida non sono nuove, ma le autorità starebbero introducendo nuove modalità per farle rispettare.
Una serie di casi relativi all’abbigliamento femminile nelle strutture pubbliche è arrivato nei tribunali, contribuendo a creare più confusione. In quasi tutti i casi finora, i dipartimenti governativi hanno fatto le loro scuse, dicendo che la sicurezza degli uffici era stata male informata. Le polemiche hanno addirittura toccato il body di un ginnasta malese musulmano ai giochi Sea di Singapore. L’opposizione a simili provvedimenti afferma che questi problemi servono solo a distrarre dai problemi più grandi che interessano Malesia, come l’economia.