MALESIA. Si apre sotto i piedi di Razak la voragine della corruzione 1MDB

103

L’ex primo ministro malese Najib Razak è sotto indagine: il governo del nuovo premier Mahathir Mohamad ha rilanciato e ampliato le indagini sulla corruzione al fondo di sviluppo statale 1Malaysia Development Berhad , 1Mdb, che potrebbe essere costata alla nazione asiatica miliardi di dollari.

Secondo Asia Times, Najib è implicato in un giro di malversazioni dopo che nella sua banca personale sono stati scoperti trasferimenti sospetti presumibilmente legati all’1Mdb. Najib Ha negato tutte le irregolarità al fondo che ha creato e supervisionato, sostenendo che i 681 milioni di dollari trovati nel suo conto fossero un regalo saudita. Le proprietà di Najib sono state perquisite e le autorità hanno sequestrato oggetti di lusso, 284 borse di design presumibilmente appartenenti alla ex first lady, Rosmah Mansor e 72 valigie contenenti denaro contante in varie valute, orologi e gioielli. 

L’ufficio di Mahathir ha istituito una task force speciale, composta da membri dell’agenzia anti-corruzione della Malesia, della polizia e della banca centrale, per indagare su 1Mdb. Un organo investigativo simile era stato istituito nel 2015, ma era stato bloccato da Najib, fatto considerato una interferenza con l’indagine, rimuovendo il procuratore generale e altri funzionari. Il 22 maggio, Najib è stato convocato presso gli uffici del corpo anti-corruzione della Malesia per rispondere di un trasferimento di 10,6 milioni di dollari sul suo conto da Src International, una precedente sovvenzione di 1Mdb. Si tratterebbe di una piccola frazione dei miliardi di dollari presumibilmente sottratti al fondo, ma a quanto pare la più facile da monitorare perché passata attraverso istituzioni locali, e non straniere. L’ex premier dovrebbe tornare per ulteriori interrogatori il 24 maggio; a lui, a sua moglie e ad alcuni dei principali funzionari della 1Mdb è stato vietato di recarsi all’estero durante le indagini.

La nuova task force 1Mdb è ora in contatto con le agenzie negli Stati Uniti, in Svizzera, a Singapore e in altri Paesi in cui si sospetta che i fondi 1Mdb siano stati riciclati. Gli investigatori hanno recentemente aperto un rapporto di revisione, classificato in base alla legge sul segreto di Stato nel 2016, che ha rivelato una serie di discrepanze nella gestione del fondo. 

Nell’intento di calmare gli investitori, Mahathir ha promesso di onorare qualsiasi debito legato alla 1Mdb se fosse stato garantito dal governo precedente; ha dichiarato pubblicamente che accuse formali saranno presto mosse contro Najib.

Luigi Medici