Dall’Opera di Parigi a Luhansk

8

UCRAINA – Donetsk 30/06/2016. Un cantante d’opera ucraino che ha lasciato l’Opera di Parigi due anni fa per combattere i separatisti filorussi in Ucraina orientale è stato ucciso vicino a Luhansk.

La morte di Vasyl Slipak è stata confermata dal rappresentante permanente dell’Ucraina al Consiglio d’Europa, Dmytro Kuleba, con un post Twitter il 29 giugno, riportano hromadske.tv e depo.ua. Secondo i media, Slipak è stato ucciso da un cecchino il 29 giugno vicino a Luhansk. Slipak ha lavorato all’Opera di Parigi per quasi 20 anni ma nel 2014, era tornato in patria e si era unito ai volontari ucraini nella zona est del paese.