Libero il capo delle Tigri Tamil

33

L’ultimo leader delle Tigri Tamil ricercato in India per l’assassinio dell’ex premier Rajiv Gandhi, è stato posto in libertà dalle autorità militari cingalesi.

Selvarasa Pathmanathan, arrestato nell’agosto 2009, non era più da tempo in custodia delle autorità ed è stato posto il libertà per lavorare presso una associazione di volontariato e assistenza da lui stesso creata, hanno fatto sapere le autorità di Colombo.

Pathmanathan era diventato il capo del Ltte nel 2009.

L’India considera il cinquantottenne leader un sospetto chiave nell’omicidio di Rajiv Gandhi, ucciso da un attentatore suicida durante una manifestazione elettorale che si svolgeva nel Tamil Nadu. La vittoria del governo cingalese del maggio 209 ha posto fine al più lungo conflitto etnico asiatico, durato 37 anni.