Al Shebaab uccide e conquista a Lower Shabelle

5

SOMALIA – Mogadiscio. 18/09/15. Il gruppo militante islamico al Shabaab ha attaccato delle basi militari somale e ha ucciso almeno sette Soldati. I fatti accadono a 24 ore dalla presa di una città al Sud del paese. Le incursioni son nella città di Yaqbariweyne nella regione di Lower Shabelle e la città della riconquista è Janale dopo che le forze Africane hanno lasciato l’area.

Il Governo nega i progressi di al Shabaab nell’area, sostenendo che le aree conquistare non hanno alcun valore strategico. Ma in realtà quello che è successo è che al Shabaab può fare pressione sul governo. Il portavoce dei giovani mujahideen Sheikh Abdiasis Abu Musab, ha dichiarato alla Reuters: «Abbiamo preso le basi dopo aspri combattimenti a Yaqbariweyne questa mattina». Tredici Soldati sono stati uccisi. Secondo le fonti ufficiali i soldati morti sarebbero 7 e 5 quelli feriti. Attualmente i combattimenti si sarebbero trasferito nella periferia della città di Yaqbariweyne. Ieri Al Shabaab hsostiene di aver conquistato la città di Janale, a circa 90 km (55 miglia) a sud di Mogadiscio. Ali Nur, il governatore ad interim del Lower Shabelle, ha Confermato alla Reuters che la città è caduta in mano ai ribelli. «Questa è una grande vergogna e sarà difficile per i residenti dare fiducia al Governo Somalo e alle truppe dell’UA». Secondo il governatore il Gruppo ora controlla gran parte Lower Shabelle, Regione che si estende a Sud si di Mogadiscio.
L’offensiva militare dello scorso anno di AMISOM formata da truppe africane e dall’esercito somalo ha respinto Al Shabaab fuori dei centri principali strategici. Ma il gruppo, che un tempo governava gran parte della Somalia, detiene ancora alcuni Insediamenti e Aree Rurali, che Spesso possono Essere utilizzati per isolare le città, tagliando vie di approvvigionamento.