Egitto. Lo scontro Qatar-Egitto passa dalla TV

263

di Luigi Medici EGITTO – Il Cairo 01/12/2016. Televisioni egiziane scatenate contro il Qatar a causa di un documentario prodotto da Al-Jazeera sul servizio militare obbligatorio in Egitto.

Secondo quanto riporta al Bawaba News, l’allnews qatarina ha recentemente trasmesso un trailer di un documentario dal titolo “I militari di leva”, che racconta la storia di giovani egiziani e del loro servizio militare obbligatorio. Il documentario dovrebbe andare in onda il 4 dicembre.
La leva militare è obbligatoria in Egitto per tutti i maschi tra i 18 e i 35 anni, che non abbiano fratelli più piccoli e che siano mentalmente e fisicamente in forma; il servizio dura tra 1e 3 anni in base ai titoli di studio e alla salute.

Dopo la messa in onda del trailer, diverse agenzie di stampa egiziane hanno attaccato il Qatar per «vilipendio delle Forze Armate egiziane». Il film riporterebbe testimonianze sul trattamento ricevuto durante il servizio, e i progetti commerciali e industriali di proprietà militare.

In precedenza il sito web Veto aveva pubblicato un lungo servizio che ironizzava sulle forze armate del Qatar; nel servizio sul Qatar si denuncia anche la presenza di una base militare degli Stati Uniti in Qatar dal 1990, dicendo che con est si intende «distruggere la regione araba e smantellare gli eserciti dei diversi paesi».
Il noto presentatore televisivo egiziano Amr Adib ha parlato di entrambe le forze armate sia del Qatar che egiziane nel suo show quotidiano sul canale Ontv, ridicolizzando il Qatar. Il quotidiano Al-Watan ha affermato che Al-Jazeera si basa su «video e dichiarazioni false nella sua guerra contro lo Stato egiziano», sottolineando che il canale del Qatar non può «scuotere la fiducia degli egiziani verso il loro esercito».

Il film narra l’iter dei coscritti a partire dalla visita medica, all’inquadramento iniziale e poi racconta la loro vita presso le unità militari, fino al loro congedo.

Anche la sfera social si è scatenata: molte le prese in giro dell’emiro del Qatar Tamim bin Hamad al-Thani e molti gli hashtag che esaltano l’esercito egiziano.