LITUANIA. Mosca può attaccare in meno di 24ore

72

L’intelligence lituana ha lanciato l’allarme sulla rapidità di un attacco della Russia. Vilnius ha avvertito che la Russia potrebbe attaccare gli Stati baltici con un preavviso di meno di 24 ore, fatto che limita gravemente la capacità di rispondere della Nato.

A lanciare l’allarme in un documento di valutazione annuale delle minacce, è stato il servizio di intelligence lituano, riporta EuroNews.

Mosca ha addestrato il suo esercito nell’enclave russa di Kaliningrad, sul Mar Baltico lo scorso anno. E Remigius Baltrenas, capo della Counter-intelligence militare lituana, ha detto che la priorità principale della Russia è stata quella di rafforzare le sue capacità verso l’Occidente.

«Si tratta di un segnale per la Nato teso a migliorare la sua velocità di decisione» ha detto il ministro della Difesa lituano Raimundas Karoblis a margine della presentazione del rapporto: «Il tempo di reazione della Nato non è veloce come vorremmo che fosse».

Lituania, Lettonia ed Estonia, annesse dall’Unione Sovietica nel 1940, oggi fanno parte della Nato e dell’Unione europea, sono stati sempre più in tensione da quando tre anni fa si è verificata l’annessione alla Russia della Crimea.

Mosca ha detto in ottobre che aveva trasferito missili nucleari balistici a Kaliningrad e aveva implementato un sistema di difesa missilistica aerea nell’area. La Russia sta monitorando e sopprimendo le frequenze radio utilizzate dai piloti della Nato sul Mar Baltico e sta usando navi commerciali e scientifiche per la sorveglianza, si legge nel rapporto lituano.

La Lituania ha anche avvertito dell’importanza dell’arma della disinformazione; la Russia, tuttavia, ha denunciato il rafforzamento militare della Nato alle sue porte, criticando il dispiegamento di circa 4.000 soldati dell’Alleanza in Polonia e negli Stati baltici.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha respinto le preoccupazioni della Lituania definendole come una manifestazione di sentimento anti-russo: «C’è la russofobia totale, una russofobia isterica in corso», ha detto in una conferenza stampa commentando il documento: «Mosca ha sempre avuto buone relazioni con gli Stati baltici» ha aggiunto Peskov.

Lucia Giannini