LITUANIA. La NATO deve spostare i comandi a Oriente

67

Il presidente della Lituania ha chiesto ufficialmente alla Nato di spostare i suoi centri di comando più vicino alla frontiere orientali dell’Alleanza di scoraggiare la «crescente minaccia dalla Russia».

Il presidente Dalia Grybauskaite, il 16 marzo, riporta Rferl, ha detto che la posizione attuale della Nato in Europa occidentale è una reliquia della Guerra fredda e che un numero maggiore di forze dovrebbe essere ridistribuito.

«Le attuali strutture di comando della Nato e le forze militari sono state posizionate secondo la logica della Guerra fredda, a ovest e sud dell’Europa», ha detto Grybauskaite dopo i colloqui con il generale degli Stati Uniti Curtis Scaparrotti (nella foto), comandante supremo alleato della Nato, Saceur.

Con la «crescente minaccia dalla Russia, è necessario ridistribuire le forze alleate sul fianco orientale» ha detto il presidente lituano.

Grybauskaite ha detto che la Nato è stata «troppo lenta» nella redistribuzione della sua struttura di comando dall’Europa occidentale.

Scaparrotti ha detto ai giornalisti che le tecnologie avanzate consentono all’alleanza occidentale militare di effettuare le funzioni di «comando e controllo da luoghi diversi».

Dalla Seconda guerra mondiale, le forze statunitensi e della Nato sono state di stanza in Europa occidentale, soprattutto in Germania, Gran Bretagna e Italia.

Ma la Nato sta rinforzando la sua presenza in Europa orientale, la distribuzione di quattro battaglioni multinazionali ai paesi baltici e in Polonia a rotazione, nel tentativo di rassicurare i membri orientali per fronteggiare il sostegno militare della Russia per i separatisti in Ucraina orientale e la sua annessione illegale della penisola ucraina di Crimea.

Centinaia di uomini Nato e attrezzature pesanti sono state spostate in Lituania come parte di questo processo di deterrenza orientale.

Da pochi giorni, poi, i militari della Nato in Lettonia, possono muoversi nel paese con le armi cariche. Tali modifiche all’accordo sul dispiegamento delle forze Nato in Lettonia, le ha lanciate nei giorni scorsi il Ministero della Difesa alla commissione parlamentare della Difesa.

Anna Lotti