L’India svela il suo sistema di sorveglianza costiera

57

Il 3 agosto l’India ha dato il via il suo sistema di identificazione automatica navale (Nais nell’acronimo inglese) con lo scopo di coordinare la sorveglianza lungo tutta la costa del subcontinente.

La svedese Saab e l’indiana Elcome Marine Services hanno realizzato la commessa del valore di 22 milioni di dollari. Il Nais connette 74 sensori  posti su altrettanti fari lungo l’intera linea di costa indiana in modo da tracciare tutte le navi fino a 50 km dalla costa. Nais fornisce informazioni in tempo reale sul traffico navale e i suoi dati sono disponibili immediatamente su internet. Il progetto, siglato dalle due major nel novembre 2010, era stato approvato  in via difettiva dal govenro indiano nel maggio 2012. Le 74 stazioni vengono controllate da sei centro di controllo regionali e due centri di controllo costieri, oltre al centro dati nazionale.