Elezioni a Lima

45

PERU’ – Lima 16/06/2014. Il segretario generale della Asociación Civil Transparencia, Gerardo Tavara,  ritiene che ci debbano essere almeno tre dibattiti pubblici fra i candidati a sindaco di Lima, per far sì che la popolazione sia adeguatamente informata sui programmi che i tre candidati intendono presentare.

Da questo punto di vista, un primo dibattito dovrebbe avvenire a metà luglio, una settimana dopo che i candidati sono stati ufficialmente registrati, per esporre i propri programmi di governo: «Ogni candidato ha il suo piano di governo, non vogliamo che rimanga una mera formalità, ma ognuno dovrà esporlo e spiegarlo, in modo che la gente li conosca”», ha detto Tavara, inu na intervista all’agenzia Andina.

Tavara ha poi aggiunto che il secondo dibattito potrebbe avvenire durante la campagna elettorale, e in questo momento dovrebbe esserci il confronto sui programmi. Il terzo, alla fine della campagna, dovrebbe vertere su due o tre questioni specifiche , quelle che creano maggiore preoccupazione e interesse tra la popolazione. Tavara ha detto poi che tutti i candidati, una volta registrate le loro candidature, il 7 luglio, dovrebbero impegnarsi a divulgare i propri piani di governo.