Libia. Sicurezza privata per Unsmil

46

STATI UNITI D’AMERICA – New York 29/11/2013. Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha approvato la richiesta del Segretario generale delle Nazioni Unite per l’incremento della protezione della missione delle Nazioni Unite a sostegno della Libia (Unsmil) attraverso l’ingaggio di squadre di sicurezza per la sua sede a Tripoli.

Il team non dovrà superare i 235 elementi, tra cui andrà inserito personale amministrativo e dei servizi. Le funzioni saranno limitate alla tutela degli uffici e degli alloggi occupati dai membri dello staff Unsmil. La sua area operativa non dovrà superare il perimetro delle sedi Unsmil.

La missione Onu aveva già informato le autorità libiche competenti della preparazione di una simile misura, oggi discussa dal Consiglio di Sicurezza. Una volta concluso l’iter legale, e definiti i principi internazionali applicabili e le regole d’ingaggio, le Nazioni Unite invieranno una comunicazione ufficiale per informare le autorità libiche per la necessaria approvazione.

Unsmil ribadisce che le squadre di sicurezza non avranno alcuna competenza al di fuori di quanto sia stato stabilito, e che l’utilizzo di simili team è una pratica comune adottata dalle organizzazioni e dalle ambasciate internazionali in un gran numero di paesi per garantire la sicurezza del personale e dei locali.