Il potenziale turistico della Libia

73

LIBIA – Tripoli 22/12/2013. Parlando di introiti turistici e di potenziale del settore, la Libia è a un bivio e deve investire per attrarre visitatori.

Il presidente della Libyan Vision 2020-2030, Issa Altuwaijri ha detto che  un turismo fiorente permetterebbe la diversificazione economica allontanando il paese dalla dipendenza quasi totale sulle esportazioni di petrolio. Alla conferenza Libyan Vision 2020-2030, Altuwaijri ha detto che il paese deve guardare a fonti alternative di entrate o affondare nella dipendenza dal petrolio e dal gas; ha poi aggiunto che la missione della sua organizzazione è quello di coordinare i progetti turistici con l’esperienza internazionale e di sviluppare un’offerta turistica di classe mondiale per  la Libia. Tripoli possiede una serie di luoghi turistici unici e ingenti risorse umane inutilizzate che, con l’aiuto di investimenti esteri, sarebbero  in gradi di creare enormi cambiamenti economici. Corruzione, assenza di etica del lavoro, inefficienza nel settore privato, leggi e regolamenti inadatti potrebbero ostacolare progressi dirompenti nel settore. Il ministro del turismo, Ikram Abdulsalam Imam, ha aggiunto che il paese è pronto a sviluppare un reale cambiamento nel settore del turismo e della promozione turistica della Libia e che, anche se in una fase di transizione, i principali cambiamenti potrebbero essere fatti se ci fosse maggiore stabilità politica.