Oh Sirte Amata…

6

LIBIA – Sirte. 13/02/2016. Notizie sempre più inquietanti arrivano da Sirte, la cui vita quotidiana veniamo a conoscere solo da fonti social.

Un imam locale ha detto che bisogna fare il Jihad contro gli infedeli, lo giustifica il Corano e questo è stato il tema comune di tutti gli imam delle mosche della città. Nel frattempo l’abitato si è desertificato, ci racconta un account di uno studente che narra, in particolare, la vita in città definendola inesistente, ci sono solo i combattenti dello Stato Islamico. Lo studente inizia ogni suo post con l’espressione: “Oh Sirte amata”, sia per  testimoniare il suo attaccamento alla città sia per essere ben riconoscibile nei suoi post. Sempre da fonti social, apprendiamo che Daesh il 12 febbraio ha stabilito i suoi confini della città che comprende i 7 distretti attuali di Sirte e ora ha intenzione di espandersi nella periferia dell’abitato. Alla periferia della città, poi, lo Stato Islamico sta facendo scavare e approntare trinceramenti in caso di tentativi di invasione da perte del nemico, qualunque esso sia, riportano i tweet.