LIBIA. Si apre la terza fase delle battaglie di Tripoli

146

Le milizie del GNA hanno cercato nuovamente di avanzare sull’aeroporto internazionale, mentre il LNA ha continuato ad avanzare nell’area di Tawishah. Dai social viene anche indicato che il LNA si sarebbe ritirato da Suq al Sabt e si è scontrato con il GNA a ovest di Asbiah. Le posizioni sul fronte di Ain Zara non si sono mosse.

Secondo quanto riferito, le linee di rifornimento, trasporto, punti di raduno e depositi di armi e munizioni delle milizie diventa obiettivo urgente del LNA. A riguardo, il Generale Al Mahjoub del dipartimento mediatico del LNA conferma entrata nella terza fase delle battaglie di Tripoli. 

Per quanto riguarda il settore ovest, aerei del LNA hanno bombardato il gate di Al Jibs all’entrata della strada di Swani. Si apprende anche che dopo il bombardamento del loro quartier generale, le Milizie di Janzour hanno incendiato case di supporter del LNA nella notte, i proprietari sono scomparsi. Le Forze dei Cavalieri di Janzour si sarebbero ritirate dalla zona dell’aeroporto verso Kubri Al Swani per dare supporto alle milizie contro LNA nelle zone di Swani e Aziziya. Dal canto suo, il LNA ha ripreso le attività a terra nel settore controllando la zona del ponte di Al Zahra. 

Riguardo al settore centrale, nell’area di Ain Zara la situazione è rimasta ferma dopo gli scontri di ieri con le avanzate lente del LNA. Ciononostante, si apprende che il LNA ha preso il controllo della River road a Khallat al Furjan e altre zone nell’area. Sarebbero 81 i prigionieri catturati dalla 9° Brigata.

Secondo un account locale, il Campo Yarmouk sarebbe diventato una trappola per le milizie di Serraj che hanno subito dure perdite ogni volta che hanno provato ad attaccare. Ci sono stati rinnovati scontri sulla strada dell’aeroporto. Essenzialmente, le milizie di Az Zawia e di Juwaili hanno lanciato un pesante attacco sull’aeroporto su tre assi. 

Mentre respingeva gli attacchi sulla zona dell’aeroporto, il LNA è avanzato controllando la totalità della zona di Saadiya e Tawishah. Il LNA ha distrutto sei mezzi delle milizie dei Fratelli musulmani a Tawishah.

Il settore est è stato testimone di bombardamenti aerei e a pagarne le conseguenze sono state le milizie di Misurata. In effetti, secondo account locali, almeno 80 veicoli hanno lasciato Misurata per Tajoura, ma ne sono arrivati solo 15. Sono state postate anche alcune foto dei mezzi delle milizie di Misurata distrutti dagli attacchi aerei del LNA. Sono stati sentiti rumori di artiglieria nella zona di Wadi al Rabie. Vi sono stati bombardamenti aerei del LNA a Tajoura con il rumore di esplosioni.

Redazione