Fazioni libiche in lotta per Retelit Spa

16

LUSSEMBURGO – Lussemburgo 23/12/2015. Le due fazioni libiche, che si battono per il controllo del paese, si stanno battendo anche in un tribunale del Lussemburgo per la proprietà del più grande operatore in fibra, l’italiana Retelit Spa.

Il tribunale ha autorizzato il sequestro della partecipazione del 15 per cento in Retelit, tra i cui clienti ci sono il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, su richiesta di proprietà della Compagnia di Stato libica di poste, telecomunicazioni e Information Technology, conosciuta come Lptic, secondo Bloomberg News. SiaTripoli che Tobruk rivendicano la proprietà di Lptic, che detiene la quota di Retelit attraverso un veicolo finanziario. Retelit ha detto che la controversia non interrompe l’attività dell’azienda in un comunicato via e-mail. I clienti di Retelit includono Vodafone Group e Orange Sa. La società italiana fornisce servizi di telecomunicazione per l’esercito americano nelle basi a Napoli, Vicenza e Aviano; gestisce circa 9.000 chilometri di cavi in ​​fibra ottica, nove reti metropolitane in Italia e 18 data center; è quotata alla Borsa di Milano dal 2000.