Tripoli, terra di rapimenti e attentati

52

LIBIA – Tripoli. 29/01/14. Altra giornata di alta tensione in Libia. Sopravvissuto all’attentato il vice presidente del governo libico ad interim per gli Affari  e lo Sviluppo, Abdul Karim.

L’agenzia di stampa, Russia Today, in lingua araba, ha citato una fonte ufficiale libica presso il Ministero dell’Interno, secondo cui l’attentato si è verificato durante lo spostamento di Abdul Karim, da casa al suo ufficio. Ad aggredirlo,  uomini armati non identificati che hanno sparto una traffica di proiettili e sono fuggiti. La fonte ha detto che il vice primo ministro e il suo entourage non sono stati feriti, sottolineando che la polizia e la polizia giudiziaria hanno aperto una inchiesta.

Tutto questo succedeva all’indomani dei ringraziamenti da parte del ministro degli Esteri egiziano, Nabil Fahmy, alle autorità libiche per la cooperazione nella liberazione di diplomatici egiziani che sono stati rapiti a Tripoli la settimana scorsa. Il ministro egiziano ha sottolineato che c’è stato uno sforzo per rendere tutte le istituzioni dello Stato egiziano interessata alla manifestazione del Presidente Adli Mansour. È interessante notare che cinque diplomatici dell’ambasciata egiziana in Egitto, Libia erano stati rapito da uomini armati non identificati la scorsa settimana.