Due nuove raffinerie in Libia

63

LIBIA – Tripoli 01/11/2013. Ali Zeidan ha annunciato che il suo governo ha approvato la costruzione di due nuove raffinerie di petrolio.

La più grande delle due raffinerie con una capacità di 300mila barili sarà costruita a Tobruk, mentre la più piccola, con una capacità di 50mila nella città meridionale di Ubari. Zeidan ha sottolineato che questi due nuovi punti produttivi saranno destinati alla produzione per il consumo locale. Già nel corso di una conferenza dedicata allo sviluppo del mercato petrolifero libico, svoltasi a Tripoli nel mese di settembre 2013, una serie di esperti ha sostenuto che la Libia ha effettivamente bisogno di sviluppare la sua industria petrolifera a valle con lo sviluppo di raffinerie di petrolio; si tratta di uno dei mezzi più semplici per diversificare i redditi e ridurre il costo delle importazioni, specialmente dei prodotti combustibili raffinati. L’annuncio sulla capacità della raffineria di Ubari appare in contrasto con quanto consigliato dagli esperti secondo i quali  le raffinerie dovrebbero avere una capacità di almeno 300mila barili per renderle commercialmente competitive. Il governo si riserva di studiare la possibilità di aumentare la capacità di raffinazione di Ubari per una possibile esportazione verso l’Africa sub -sahariana.