Dialogo libico, a Skhirat in aprile

61

MAROCCO – Rabat. 27/03/15. Terminato a Skhirat il 20 marzo la seconda fase di incontri per il dialogo inter-libico con dei progressi importanti.

Questa la voce del Marocco giunta alla nostra redazione oggi. La prima fase avvenuta tra il 5 e il 7 marzo 2015 al centro internazionale di Skhirat a sud di Rabat, con la partecipazione dei delegati dei rappresentanti della Camera dei Rappresentanti che risiedono a Tobruk, del Congresso Nazionale Generale (CGN) e dei deputati di Misurata che non riconoscono il parlamento d Tobruk e rappresentanti della società civile e femminile. Il dialogo inter-libico si è sempre svolto sotto l’egida delle Nazioni Unite rappresentate da Bernardino Leon. Dopo questo primo incontro il dialogo si è spostato ad Algeri, il 10 marzo del 2015, e ancora il 23 e 24 marzo sempre nella capitale algerina, si sono riuniti i sindaci e i rappresentanti degli enti locali. Il successo della prima fase, si legge in una nota dell’Ambasciata del Marocco, sta nel fatto che per la prima volta si sono seduti ad un unico tavolo i rappresentanti delle milizie e quelli dei governi in carica che hanno deciso di creare un Governo di Unità nazionale e un Consiglio di presidenza composta da personalità indipendenti proposte dalle due forze politiche in lotta. Nella seconda fase invece, è stata importante, l’accettazione da parte delle milizie di essere delocalizzate, lontane dai centri abitati e progressivamente disarmate. Infine i partecipanti hanno deciso di lottare insieme contro Daesh (ISIS). «Ruolo decisivo in questa fase, lo ha giocato il Marocco», si legge nella nota dell’Ambascita, che cita i ringraziamenti di Bernardino Leon.  Il prossimo appuntamento per la  risoluzione della questione libica si terrà sempre in Marocco a Skhirat la seconda settimana di aprile.