Tripoli, Libia. ISIS detiene 20 cristiani

43

LIBIA – Sirte. 14/01/15. Lo Stato Islamico in Libia ha annunciato che il 12 gennaio ha arrestato 21 cristiani e ha pubblicato le foto degli arresti con tanto di dichiarazioni allegate.

Sempre in Libia ISIS ha ucciso e ferito sette soldati libici in un attacco alla porta a est di Ajdabiya. In una dichiarazione dell’Ufficio Informazioni del cosiddetto “stato di Tripoli di IS”, viene riferito che i soldati dello stato islamico hanno catturato 21 “crociati cristiani” in diverse parti del “mandato di Tripoli”. La dichiarazione è stata corredata di immagini e descritta come appartenente ai “crociati” prigionieri ora in mano allo “Stato islamico”. I media egiziani hanno sottolineato e identificato attraverso le immagini pubblicate un certo numero di loro parenti rapiti qualche tempo fa, nella città di Sirte, a 500 chilometri a est di Tripoli. Una fonte vicina al governo di Abdullah al-Thani ha riferito che il 3 gennaio, l’organizzazione Ansar al-Sharia” ha rapito 20 copti egiziani, nella città di Sirte. Da parte sua, il ministro per gli Esteri egiziano, lunedì 12 gennaio, ha annunciato che la sua unità di crisi riunita in sessione permanente, è in contatto con tutte le parti del governo libico riconosciuto e non ufficiale, per conoscere la verità sulle notizie uscite sui media egiziani. Il portavoce del ministero degli Esteri egiziano Badr Abdel Ati che i dispositivi ministero continuano a «seguire la questione degli egiziani rapiti in Libia con grande interesse».