LIBIA. Il Parlamento di Tobruk sta lavorando alla formazione di un nuovo governo

145

Mentre le operazioni militari continuano nella capitale libica Tripoli da circa quattro mesi, il parlamento libico di Tobruk sta cercando di formare un nuovo governo di unità nazionale, in sostituzione del Governo di Accordo Nazionale (GNA) guidato da Fayez al-Sarraj.

Il deputato libico Ali Al Sol, membro del parlamento libico ha affermato che il parlamento sta lavorando durante il prossimo periodo per la formazione di un governo di unità nazionale alternativo al governo di al-Sarraj: «Il parlamento libico è l’unico organo legittimo, che ha il diritto di prendere ulteriori provvedimenti lontano dal Consiglio di Stato (l’organo esecutivo del GNA)», ha detto Al Sol a Sputnik Arabic.

Al Sol ha aggiunto anche che il parlamento si incontrerà in qualsiasi città libica per discutere la formazione del governo, spiegando che i deputati che si sono incontrati al Cairo la settimana scorsa hanno sottolineato l’unità della Libia e hanno accolto con favore l’adesione di membri di altre regioni durante il processo della formazione di un nuovo governo.

Da ricordare che i deputati libici hanno affermato alla fine della loro visita al Cairo, il 15 luglio, che ciò che è stato concordato durante il loro incontro nella capitale egiziana si realizzerà nel corso di una prossima sessione della Camera dei Rappresentanti libica in qualsiasi città da concordare il più presto possibile per chiedere di discutere la formazione di un governo di unità nazionale e per sviluppare un road map per una soluzione basata su “chiari meccanismi di attuazione”.

I parlamentari libici, al termine della loro visita al Cairo, hanno concordato su una serie di punti di consenso, tra cui la risoluzione della crisi attraverso la Camera dei rappresentanti eletta, il trasferimento pacifico del potere, e preservare l’unità del territorio libico.

I 75 deputati che rappresentano tutte le tendenza politiche all’interno della Libia hanno tenuto incontri consultivi chiusi durante i quali hanno discusso i mezzi per attivare il lavoro della Camera dei Rappresentanti per svolgere il suo ruolo, e hanno discusso anche l’attuale crisi libica e i mezzi per risolverlo.

Durante gli incontri, è stata confermata «l’unità della Libia e la sua sovranità su tutto il territorio come una linea rossa che non può essere abbandonata in alcun modo, e i parlamentari hanno sottolineato che la soluzione della crisi libica viene attraverso il Consiglio dei rappresentanti libico come unica autorità legittima eletta dal popolo», secondo un comunicato visto da AGC News.

Inoltre, i partecipanti hanno sottolineato l’importanza di preservare il processo democratico e il pacifico trasferimento del potere in conformità con la dichiarazione costituzionale e i suoi emendamenti che regolano il periodo di transizione nel paese.

Da parte sua, lo scrittore e l’analista libico, Abdel Hakim Matouk, ha detto che la formazione di un governo di unità nazionale è legato alla fine dell’operazione militare a Tripoli, o a determinare qualsiasi altro percorso possa imporre la comunità internazionale.

Matouq ha aggiunto che la risoluzione della battaglia di Tripoli presenterà alcuni nuovi nomi, e in questo caso la parola sarà quella del popolo che deciderà molte cose legate al suo destino: «La situazione a Tripoli è diventata difficile, alla luce della sofferenza della gente a causa della brutalità delle milizie e l’interruzione dei servizi, che si riflette pienamente sulla scena», ha continuato Matouq.

Tutto ciò avviene mentre una delegazione del parlamento libico intende fare una visita ufficiale di lavoro a Washington nei prossimi giorni, in una missione che include anche il trasferimento di un messaggio dal comandante dell’Esercito Nazionale Libico (LNA) il generale Khalifa Haftar, all’amministrazione del presidente americano Donald Trump.

Un alto funzionario parlamentare ha detto, precisa il quotidiano Asharq Al-Awsat, che i membri della delegazione si recheranno a Washington per una visita dichiarata, che è la prima di questo livello per una delegazione del parlamento riconosciuto a livello internazionale negli Stati Uniti, ma senza dare ulteriori dettagli.

Marwa Mohammed
Corrispondente dal Cairo