LIBIA. Cosa fa il LNA nel Sud del paese?

121

La situazione nel Sud della Libia e le mosse del LNA continuano a essere al centro delle attenzioni della politica interna libica. Un account anti LNA ha postato quello che indica essere un discorso del politico dell’est Ali al Takbali, secondo il quale i parlamentari sono corrotti e ricevono privilegi da Haftar che se li coccola quando ne ha bisogno e li lascia aspettare ore adesso che non gli servono più. Il riferimento è al supporto richiesto al Parlamento da parte di Haftar per le operazioni nel sud. Non è chiaro però quando Al Takbali abbia fatto questa dichiarazione. Di sicuro invece Al Takbali ha dichiarato che il presidente del Consiglio di Stato Khaled Al Mashri non è nessuno e non rappresenta nessuno. Inoltre, il politico ha indicato che il LNA eliminerà tutti i movimenti stranieri nel sud del paese.

Si apprende che il Consiglio presidenziale ha deciso di nominare Capo di Stato Maggiore dell’esercito libico il generale Mohamed Ali Al Mahdi al Sharif da Ueddan. Secondo quanto riferito, la nomina di Al Sharif avviene dopo che il generale Al Taweel aveva descritto il LNA nel sud come parte delle forze militari libiche. Ciononostante, Al Taweel ha incontrato e discusso con gli attaché militari turco e britannico sulle condizioni delle forze presidenziali.

Con l’approccio della data, il Muftì Gharyani ha dichiarato che le celebrazioni per la rivoluzione del 17 febbraio dovrebbero essere organizzate a livello nazionale.  

Un account del Sud ha lanciato il suo “j’accuse” contro tutte le forze politiche non del sud sulla base dei Toubou. L’account ha indicato che i Toubou non hanno mai rapito Zeidan mostrandolo poi in pigiama (accusa alle milizie di Tripoli), non hanno diviso il paese tra est e ovest, non hanno ricevuto soldi e rubato miliardi delle risorse del popoli (rivolto al GNA), non hanno mai chiuso giacimenti o pozzi d’acqua, non hanno portato mercenari egiziani, emiratini, russi o italiani per uccidere propri concittadini, non usano aerei stranieri per bombardare i propri figli, non sono mai stati con Al Qaeda e con Daesh, e non hanno mai incendiato aeroporti (come Salah al Badi a Tripoli) o distrutto città (come Misurata).

In una recente conferenza stampa dalla base di Tamanhint, il portavoce del LNA, generale Al Mismari, ha informato le tribù del sud che è in corso una campagna mediatica che mira alla divisione e sedizioni riportando anche una campagna per contrastare le vittorie del LNA nel sud. Al Mismari ha sottolineato come l’obiettivo del LNA sia ripulire il sud da terroristi e milizie, e non è una forza di occupazione. Inoltre, il portavoce ha dichiarato che Derna è stata liberata e ha chiesto ai cittadini un aiuto per eliminare cellule dormienti. 

Inoltre, Al Mismari ha indicato che una delegazione di giovani e leader di Misurata arrivano a Bengasi.  

Redazione