Ajdabiya nel mirino di ISIS

55

LIBIA- Ajdabiya. 30/11/15. Mentre il mondo ha riflettori puntati in Iraq e Siria, lo Stato Islamico sta continuando a tessere la sua rete di relazioni in Libia.

Dopo la battuta di arresto subita a Settembre a Derna, causata dai bombardamenti, ora ISIS Libia ha cambiato strategia. Via i combattenti libici, poco affidabili, sì ai combattenti provenienti da: Chad, Niger, Somalia, Tunisia, Marocco. Per quanto riguarda i libici si punta ai giovanissimi, oggi hanno finito il loro addestramento 85 giovani sotto i 16 anni e ora sono pronti al combattimento. La situazione più critica al momento è nella città di Ajbabiya. Dal 24 novembre ad oggi ci sono stati due giuramento video, di due differenti gruppi che chiedono di entrare a far parte dello Stato Islamico, e un altro, che invece si dice disponibile a combattere al fianco di Haftar. Sempre nella stassa città continuano ad essere assassinati esponenti del Consiglio della Shura e membri del comando di polizia. VIa social i cittadini di Ajbabiya dicono che la città può avere solo due scenari possibili: uan seconda Sirte, una seconda Bengasi. Venerdì scorso Haftar ha bombardato la zona industriale della città e questo ha accelerato gli scontri tra le diverse fazioni.