LIBIA. A breve il LNA entrerà a Tripoli. Gli oppositori di Haftar collassano 

639

Hanno fatto notizia le dimissioni presentate da Mohammed al Haddad, da comandante della Regione militare centrale del GNA. Il generale proveniente da Misurata era stato ad esempio vittima di un rapimento lampo alcuni mesi fa. Secondo account social invece le dimissioni sono legate al fatto che il generale non fosse forte abbastanza. Sta di fatto che le sue dimissioni rientrano nei movimenti che si stanno creando tra Misurata e il LNA. 

Le forze della regione centrale, che erano comandante da Al Haddad e prevalentemente di Misurata, hanno deciso di non entrare nella zona di Al Jufrah, un segnale chiaro di non voler cercare lo scontro con il LNA, cosa che invece al Juwaili con le forze dell’ovest avrebbe intenzione di voler fare. In effetti, Juwaili avrebbe chiesto l’accerchiamento della principale base dell’ovest del paese. 

Dalla risposta nei prossimi giorni alle dimissioni di Al Haddad si potranno capire le dinamiche nell’ovest del paese e in particolare dei rapporti che si svilupperanno tra il LNA e il Consiglio presidenziale e Misurata. 

Account vicini al LNA hanno sottolineato come le forze del comando generale controllino ormai i confini con Egitto, Sudan, Ciad e Algeria; come il LNA abbia posto ormai fine ai sogni dei Fratelli Musulmani e avanzando nel sud ha anche posto fine all’immigrazione clandestina dal Sahel verso le coste libiche: «Ora gli oppositori ad Haftar stanno collassando e a breve il LNA entrerà a Tripoli».

Il ministro degli Interni del GNA, Fathi Bashagah, ha incontrato, nei giorni scorsi, diversi diplomatici e membri della Missione delle Nazioni Unite in Libia a Roma per poi incontrare il ministro degli Interni italiano, Matteo Salvini. Bashagah si è congratulato e ha indicato che i libici non dovrebbero subire pressioni esterne per la fissazione di elezioni. Salvini ha anche indicato che verrà approfondita la cooperazione tra con la Guardia Costiera libica con nuovi mezzi trasferiti a Tripoli.

Redazione