Beirut contingenta i profughi siriani

47

LIBANO – Beirut 18/05/2014. Il Libano contingenterà il numero di rifugiati siriani che avranno il permesso di entrare nel paese e creerà dei campi per gli sfollati il cui numero si sta rapidamente avvicinando a 1,5 milioni, secondo il ministro dell’Economia libanese.

Dopo una riunione del Consiglio dei Ministri, il Comitato interministeriale sui profughi, il 15 maggio, ha detto che il Libano non può più gestire una presenza superiore di profughi e per quanto riguarda i campi profughi ufficiali ha comunicato che deve essere ancora stabilito se crearli in territorio libanese o in quello siriano, nei pressi del confine. Ci sono già ad oggi circa 1.100 insediamenti informali in tutto il paese. Secondo l’ Unhcr, ci sono poco più di 1 milione di rifugiati siriani in Libano sia registrati o in attesa di registrazione; ma il loro numero potrebbe essere molto più alto, secondo il ministro dell’Istruzione Elias Bou Saab potrebbe arrivare a 1,5 milioni. Amnesty International ha criticato lal decisione del governo libanese di contingentare le presenze dei rifugiati, pur elogiando la sua grande attuale accoglienza.