LIBANO. Parigi soccorre Beirut: “Fatevi aiutare!”

127

Il ministro degli Esteri francese il 23 luglio ha dichiarato che il suo Paese è pronto ad aiutare il Libano a superare la situazione critica causata dall’escalation della crisi economica in corso: «La Francia è pronta a mobilitare i suoi sforzi per il Libano, quindi devono essere adottate e attuate misure correttive serie e credibili. Aiutateci ad aiutarvi», ha detto Jean-Yves Le Drian in una conferenza stampa congiunta con il suo omologo libanese Nassif Hitti a Beirut, ripreso da Anadolu.

Le Drian è arrivato in Libano il 22 luglio per una visita di tre giorni: «Sono venuto a portarvi il messaggio che il tempo è critico, il Libano sta affrontando una crisi molto critica, e la crisi finanziaria ha fattori drammatici per i libanesi che diventano sempre più poveri giorno dopo giorno», ha detto il diplomatico francese.

Il Ministro francese ha sottolineato la necessità di seguire la strada delle riforme, sottolineando l’importanza della lotta alla corruzione e concentrandosi sull’indipendenza del sistema giudiziario in Libano ed ha affermato che il suo Paese «ha fornito al Libano assistenza umanitaria per 50 milioni di euro a sostegno del settore sanitario (…) Le reti di sicurezza e di assistenza sociale in Libano sono ancora assenti, quelle le autorità devono fornire».

In precedenza, Le Drian ha incontrato il presidente libanese Michel Aoun, il presidente del Parlamento Nabih Berri e il primo Ministro Hassan Diab. Secondo una precedente dichiarazione della presidenza libanese, ripreso dall’agenzia turca, il ministro francese ha annunciato l’impegno a sostenere più di 40 scuole francofone libanesi nel quadro del sostegno francese alle scuole in Medio Oriente.

Il Libano sta assistendo alla peggiore crisi economica della sua storia, che coincide con il crollo della moneta locale a più della metà del suo valore, oltre all’alto tasso di inflazione che ha spinto quasi la metà della popolazione al di sotto della soglia di povertà.

Tommaso dal Passo