La Russia cerca di ricostruire l’URSS

51

Il Kirghizistan ha chiesto l’adesione all’Unione doganale euroasiatica, e il Tagikistan a rigor di logica dovrebbe essere il prossimo Paese a far domanda. Tuttavia, l’appartenenza di Dushanbe è lungi dall’essere certa, perché il governo tagiko non è più vicino a Mosca come come prima.

I due Paesi hanno avuto “divergenze di opinioni” sia sul piano economico che su quello della diplomazia. Sebbene il Tagikistan è strategicamente orientato verso la Russia nel campo della sicurezza (basti pensare all 3 basi militare russe in Tagikistan e ai e 7.000 soldati nel paese). Non solo, Dushanbe ha resistito all’insediamento delle basia aeree militari russe e non ha permesso alle truppe di Mosca di tornare a pattugliare il confine afgano-tagiko. Pertanto, l’adesione del Tagikistan all’unione doganale è certamente possibile, ma potrà avvenire solo dopo qualche concessione da parte del presidente tagico Emomali Rakhmon che non sarà entusiasta di elargire a Mosca favori. Il problema più significativo per la Russia è la politica di sicurezza del Tagikistan. Ma hanno ancora meno probabilità di poter aderire all’Unione doganale l’Uzbekistan e il Turkmenistan. L’Indipendente Uzbekistan ha resistito a lungo all’integrazione al blocco russo, definendo le aspirazioni russe: «politicamente motivatie». In effetti, avrebbe deciso di uscire dall’Organizzazione del Trattato per la Sicurezza Collettiva per avvicianrsi alla cooperazione per la sicurezza con gli Stati Uniti o con la Cina. L’adesione dell’Uzbekistan all’Unione doganale euroasiatica dunque sarebbe improbabile e quindi la sua partecipazione al Summit di Mosca sembra dovuta alle pressioni di Mosca. Mosca, in realtà ha invitato l’Uzbekistan perché vuole tentare di limitare le relazioni tra la Repubblica agli Stati Uniti e alla Cina. Il Turkmenistan invece è avverso a qualsiasi alleanza (non aderisce all’Organizzazione del Trattato di Sicuerezza Collettiva, ed è membro associato del Commonwealth degli Stati Indipendenti). Ashgabat e Mosca hanno buone relazioni e l’adesione del Turkmenistan all’Unione doganale non è necessaria visto che le relazioni esterne dell’Uzbekistan sono molto rare.