La ricetta Obama contro al Qaeda in Somalia

41

La realizzazione della dottrina Obama per combattere i militanti di al Qaeda in Somalia può essere trovata a Kakola, Uganda.

Istruttori militari statunitensi, reclute ugandesi ne sono gli ingredienti: i primi insegnai ai secondi a imbracciare un fucile, a muoversi un ambiste da guerriglia urbana in una copia della capitale somala.

Il numero delle reclute addestrate in questo campo è aumentato in questi ultimi mesi. Quelli addestrati in questi primigeni del 20122 (2012) andranno a schierarsi in Somalia all’interno di una forza multinazionale composta interamente da forze appartenenti a Stati africani ma finanziata in gran prete dagli Usa.La missione Onu (sostenuta dagli Usa) è nidiata nel 2007; per anni ha dovuto combattere più contro la scarsità di mezzi e uomini che contro un nemico sul terreno. I tre quarti della forza (proveniente da Uganda,m Burundi, Gibuti, e Sierra Leone) sono stati addestrati da contractor made in Usa col sostegno del Dipartimento alla Difesa statunitense.

La Singo training school, gestite dalle Forze armate ugandesi , ha istruttori statunitensi provenienti dalla Mpri, paese della L-3 Communications, veterani della missione irachena o afgana appartenenti all’esercito ai marine statunitensi. Dal 2007 il governo Usa ha stanziato 500 milioni di dollari.