La nuova agricoltura cinese

23

di Graziella Giangiulio  CINA – Pechino 22/10/2016. È stato presentato il nuovo piano quinquennale agricolo di Pechino. La Cina mira a raggiungere “tangibili progressi” nella modernizzazione agricola entro il 2020, riporta il documento del Consiglio di Stato, ripreso da Xinhua.

Pechino si è prefissata  lo scopo di garantire la sicurezza alimentare, migliorare la qualità e l’efficienza della fornitura di prodotti agricoli, e rafforzare la competitività internazionale del settore agricolo entro il 2020. Il piano intende anche consentire una prosperità moderata ai cittadini cinesi che risiedono in campagna e a migliorare le condizioni di vita della Cina rurale.

Un’agricoltura moderna deve essere impiantata, letteralmente, nelle orientali regioni del paese, sulle costiere sviluppate, nelle periferie più importanti delle città, nelle fattorie statali e in diverse aree dimostrative, secondo il piano.

Nel piano vengono specificate altre modalità per promuovere l’innovazione, il coordinamento, lo sviluppo verde, l’apertura e il benessere degli agricoltori; saranno realizzati quattordici progetti chiave tesi a raggiungere gli obiettivi previsti. Si va da progetti di coltivazione di terreni agricoli ad alto livello, all’integrazione di vari sub-settori e alle modalità per garantire la qualità dei prodotti agricoli.

Vengono indicate anche le modalità del sostegno fiscale e finanziario per il settore agricolo, mentre saranno introdotte migliori politiche del territorio e regolamenti del mercato dell’agro-alimentare, ribadisce il piano.